Go to Top

Mercatini di Natale : Vipiteno-Innsbruck

Per il ponte dell’Immacolata, 7 – 10 dicembre 2017, quest’anno siamo stati, con il Camper Club Gruppo Campeggiatori Itineranti di Nova Milanese, in visita a Vipiteno e ad Innsbruck: esperienza decisamente positiva sia per l’organizzazione impeccabile, sia per l’ospitalità dei partecipanti, sia per il fascino particolare dei luoghi scelti, resi anche più belli dal candore della neve caduta.

Innsbruck_002Vipiteno, ci ha avvolto in un’atmosfera tra il medioevale dei suoi tanti edifici e piazze, e la modernità dei mercatini di Natale e delle vie dello shopping, tra case vivacemente colorate e un incantevole paesaggio di montagna, che si gode a pieno dalla Torre delle Dodici, presso la porta di accesso alla città vecchia: un borgo giustamente annoverato tra quelli più belli d’Italia.

Nel pomeriggio di giovedì, una guida messa a disposizione dei turisti gratuitamente ci ha illustrato aspetti storici e culturali del luogo, facendoci apprezzare l’interno della chiesa di Santo Spirito, la più antica della città, con affreschi sacri in stile giottesco, e i palazzi più belli. Abbiamo lasciato il centro di Vipiteno tutto illuminato, con una musica natalizia in sottofondo: e ci prende la nostalgia dell’attesa dei natali di quando eravamo piccoli.

Nella mattinata di venerdì ci si sposta ad Innsbruck in un bel campeggio, un po’ fuori mano, ma il centro è facilmente raggiungibile.

Innsbruck d’inverno ha un fascino tutto suo, oppure è l’atmosfera particolare del Natale che incanta? Una folla pressante ci accoglie ed è subito festa tra alberi ed alberelli variamente illuminati, bancarelle, odori di frittelle, di würstel e di vin-brulè, i tanti colori di varia mercanzia, i personaggi delle fiabe nella strada a tema, mentre i “signori” nella veranda sotto il Tettuccio d’oro chiacchierano e si godono l’atmosfera natalizia. Ma Innsbruck è anche l’eleganza delle vie e delle piazze, è la maestosità gotica della Chiesa di Corte con le 28 statue nere intorno al monumento funebre dell’imperatore Massimiliano I, è l’imponenza dell’Hofburg simbolo della storia degli Asburgo-Lorena, dell’imperatrice Maria Teresa e dell’amore per il consorte Francesco Stefano I morto proprio all’Hofburg in occasione del matrimonio del figlio, dove fu eretta una cappella a perenne ricordo del defunto.

I rientri in campeggio sono state decisamente gratificanti: il venerdì, ci aspettava una serata “dolce” con tante torte, molte chiacchiere, cioccolata calda per i bambini, liquorini e vin-brulè per gli adulti, completata da un grazioso regalo per le donne offerto dal Club, il sabato, l’evento si è chiuso con uno stuzzicante aperitivo di saluto. Due serate coi fiocchi, ovviamente non per la neve che intanto cadeva.

Noi, ospiti esterni, ci siamo sentiti a casa: grazie all’organizzazione e agli accompagnatori per l’impegno profuso e per la calda accoglienza riservata a tutti.

Elia e Pio

 

 

One Response to "Mercatini di Natale : Vipiteno-Innsbruck"

  • Avatar
    MAX TRITTO
    18 dicembre 2017 - 18:54

    Ciao Pio ed Elia,
    Sono quasi commosso dal vostro articolo sull’uscita di Innsbruck.
    Sono contentissimo che vi siate integrati e abbiate gradito il programma e l’organizzazione.
    Noi non siamo perfetti , ma dopo l’ospitalita’ che ci avevate mostrato per il capodanno a Napoli, ecco che questa era l’occasione giusta per dare il 110 % delle nostre forze .
    La cosa ancor piu’ confortante è che c’erano altri 3 equipaggi esterni e tutti hanno confermato la positivita’ di questo raduno.
    Questo ci fa riflettere e si ribadisce il fatto che tutti noi “campeggiatori” abbiamo degli scopi comuni : viaggiare, scoprire , conoscere, divertirsi in compagnia.
    Quando si parte in 19 camper in terra straniera ho detto ai miei collaboratori : siamo 19 famiglie che si vogliono divertire , percio’ fatevi in 4 e devono tornare tutti col sorriso sulle labbra , senza guardare se uno è del nostro gruppo o un esterno.
    Pare che cosi’ sia stato e allora un GRAZIE a tutti quelli che hanno collaborato e contribuito alla riuscita .
    A voi Pio ed Elia , che siete a soli 840 km di distanza , mi pare di avervi vicino vicino e spero di incontrarvi presto.
    Un caldo abbraccio e un augurio di Serene Feste.

    Max Tritto

    Presidente
    GRUPPO CAMPEGGIATORI ITINERANTI NOVA MILANESE