Go to Top

Unità, dialogo e mediazione: Grassi (Federcampeggio) cala i suoi assi

Fra gli obiettivi del mandato battaglie comuni alle altre associazioni e gradualità su norme anti-inquinamento per i camper
Testo di Marco Giovenco
«Lavorare per riunire sotto lo stesso ombrello le importanti battaglie del settore, nell’interesse di tutta la categoria». È il proposito del neo-presidente Grassi_fano1nazionale Federcampeggio Giovanni Grassi, alla guida della storica associazione di campeggiatori dal dicembre scorso. Una storia personale e professionale, la sua, dedicata al camperismo e alla difesa ed espressione dei diritti altrui, ricoprendo tuttora incarichi dirigenziali a livello sindacale.

«Presiedere Federcampeggio è un onore – osserva Grassi -, soprattutto per uno come me che ha lavorato ad ogni livello – dal locale al regionale, fino al nazionale – per oltre trent’anni.  Non dobbiamo mai dimenticarci, per primo chi ha incarichi dirigenziali, che l’associazione è nata per tutelare il turismo itinerante svolto nelle forme più comuni del camper, del caravan e della tenda. Chi sceglie, con orgoglio, di far parte di un’associazione del genere deve ricevere il chiaro messaggio che le sue necessità, esigenze e curiosità saranno ascoltate, recepite nella misura in cui ci sia una giusta condivisione da parte degli associati, messe in comune alle aspettative dell’associazione e, cosa fondamentale, saranno oggetto di tutela di interessi legittimi.

Federcampeggio è un’associazione nata per declinare il turismo itinerante – camper, caravan, tenda e nuove forme lecite di vacanza in libertà – secondo precisi canoni che garantiscano il più possibile il godimento della vacanza. Accanto a questo l’associazione, forte della compagine associativa, offre una serie di vantaggi tangibili che vanno da Grassi_fano3convenzioni per formule assicurative a tariffe agevolate per i trasporti e il soggiorno in strutture attrezzate. Il primo grande vantaggio, però, è dato dall’unità di intenti: come associazione siamo in grado di condurre e sostenere a livello politico e istituzionali delle battaglie che riguardano il futuro della categoria.

Fiera di Parma, il Presidente Grassi con il Presidente Assocamp Vittorio Dall’Aglio. Suggellato il prosieguo di una lunga e proficua collaborazione.

 

Grassi_fano2Tra le tante, qual è la priorità del suo mandato? «Le norme anti-inquinamento, con limitazioni per i motori euro 3, 4 e successive versioni stanno creando non pochi problemi. E le federazioni devono avere necessariamente un ruolo nel governare con la giusta gradualità questo processo.

Se pensare di cambiare un’auto ogni 7-10 anni è già pura utopia per la maggior parte delle famiglie, figuriamoci nel caso di un camper». Che ruolo hanno in tutto questo i territori? «I club e gli associati sono il nostro tesoro più grande, in termini di idee, partecipazione e capacità di calare nel concreto, a livello locale, i valori condivisi dell’associazione. Con i territori sto costruendo un rapporto fiduciario, un vero filo diretto che aiuti il nostro settore a crescere sempre meglio».

Un sito web rinnovato e di agevole consultazione All’inizio di aprile è stato messo on line il sito completamente rinnovato della Federcampeggio. Il sito www.federcampeggio.it è stato riprogettato per venire ancor più incontro alle esigenze degli associati, fornire informazioni utili ed essere sempre più punto di riferimento nel panorama del turismo itinerante. Il sito è anche mobile responsive, quindi facile da consultare anche su smartphone e tablet.

Clicca sulla foto per scoprirlo

home_conf2019

 

About Adriano

Presidente Federcampeggio Lombardia

Lascia un Commento